fbpx Evento: ENGIM, un'aula grande come il Veneto. Una scuola a servizio del territorio per avviare giovani preparati al lavoro. | ENGIM formazione professionale, lavoro e occupazione dei giovani, apprendistato
Open day Engim per conoscere la formazione professionale

Evento: ENGIM, un'aula grande come il Veneto. Una scuola a servizio del territorio per avviare giovani preparati al lavoro.


I temi della formazione, del lavoro e dei giovani sono stati al centro dell'evento organizzato per la presentazione dell'Annual Report 2021 della Fondazione Engim Veneto ETS.

che si è svolto in sala Salieri del PalaExpo, c/o il Salone JOB&ORIENTA della Fiera di Verona,  rivolto ad aziende, istituzioni e famiglie per offrire un approfondimento sulle opportunità per l’occupazione dei giovani.

Con l’occasione è stato presentato l’Annual Report 2021 della Fondazione ENGIM Veneto ETS, con l’obiettivo di fornire un quadro esatto degli impatti sociali ed economici generati dalle scuole ENGIM sul territorio e per rilanciare una collaborazione fattiva tra scuola e lavoro, in questo sfidante contesto educativo per i nostri adolescenti. Toccanti sono state anche le testimonianze video di 4 giovani apprendisti ENGIM.

 

Sono intervenuti il presidente di Fondazione ENGIM padre Antonio Teodoro Lucente, Valter Giacomini del Comitato Direzionale ENGIM Veneto, l’Assessore Elisa La Paglia del Comune di Verona, Fabio Menin della Regione Veneto, Paola Rampini di ANPAL Servizi, moderati da Marco Muzzarelli, direttore nazionale ENGIM.

 

L’evento si è articolato in due tavole rotonde che hanno coinvolto istituzioni e imprenditori ed esperti della Regione Veneto e di ANPAL che si sono confrontati su formazione professionale e apprendistato quali strumenti per rilanciare l’occupabilità dei giovani.


«Eliminare le diseguaglianze attraverso la promozione del lavoro dignitoso, un lavoro che si prende cura delle relazioni: è questo il tentativo di ENGIM di rispondere alla sfida che abbiamo di fronte. Questo è il significato dei numeri che leggete nel Bilancio Sociale di ENGIM: sono numeri sempre in divenire perché siamo un ente dinamico, in continuo movimento» – ha dichiarato in apertura padre Antonio Lucente, presidente di Fondazione ENGIM. «L’auspicio è di riuscire a convertirci alla condivisione, perché solo condividendo si moltiplicano le occasioni, le opportunità; convertirci all’ospitalità per dilatare l’esperienza della condivisione; convertirci alla interdipendenza degli uni con gli altri».

Elisa La Paglia Assessora all’Istruzione del Comune di Verona ha ricordato ai presenti - “La necessità di orientare i giovani facendo ben capire quali opportunità e prospettive future si aprono nelle varie professioni è oggi imprescindibile e va coltivata nel rapporto tra scuola e azienda fin dalla prima scelta dei ragazzi dopo le scuole di istruzione secondaria di primo grado. Formazione e lavoro devono andare nella stessa direzione”

«L’orientamento è indispensabile nella formazione professionale perché spesso ci si occupa di giovani demotivati verso lo studio. Il sistema duale avvicina al lavoro dando ai ragazzi nuovo slancio» – ha detto Paola Rampini, di ANPAL Servizi.

“In Veneto la percentuale di giovani neet ossia di quei ragazzi che non studiano e non lavorano si attesta al 9% - spiega Fabio Manin Direttore Formazione Professionale della Regione Veneto - “Oggi ci troviamo di fronte ad un mercato del lavoro sempre più incerto e precario e un tasso di disoccupazione in forte crescita. Un panorama difficile, quello in cui si affacciano i giovani oggi. I Neet ossia i ragazzi che non studiano nè lavorano nella nostra regione sono il 9 per cento, numeri che tuttavia fanno registrare al Veneto una delle quote più basse tra le regioni italiane. La formazione professionale che accompagna i ragazzi lungo un percorso di inserimento al lavoro che parte già dal secondo anno di scuola e può proseguire fino alla specializzazione IFTS è una strategia che risponde bene alla domanda delle imprese di trovare giovani con competenze tecniche adeguate e preparati al lavoro.”

 

ENGIM ed alcune aziende partner hanno portato le loro testimonianze sul tema del tirocinio, delle imprese formative e della sperimentazione di laboratori esperienziali tra scuola e azienda.

“Molte delle professioni che noi conosciamo, oggi sono molto cambiate, - racconta Pietro Bergamini di Autocolor Verona - Il carrozziere, ad esempio, è percepito come un lavoro sporco, fatto in un ambiente polveroso e duro. Ma le nuove tecnologie hanno radicalmente modificato queste professionalità. Auto a guida autonoma, che volano, con colori che cambiano al tocco…tutto ciò richiederà, ai futuri carrozzieri, competenze molto più avanzate che la scuola può integrare grazie alla collaborazione con le aziende.”

 

I DATI dell’ANNUAL REPORT 2020 di Fondazione ENGIM Veneto

Con l'occasione è stato presentato il Bilancio Sociale 2021 di ENGIM Veneto, con cui la fondazione regionale illustra le attività, i progetti, le strategie e i risultati ottenuti nel corso dell’esercizio 2021 con l’obiettivo di fornire, negli anni, un quadro sempre più dettagliato degli impatti generati dalle attività in ambito economico, sociale e ambientale e quindi di sostenibilità.

Nel 2021 le attività di formazione professionale di ENGIM Veneto hanno coinvolto 3421 allievi in 210 corsi, con un successo formativo che si attesta con 819 qualifiche professionali e 327 diplomi conseguiti. Sono stati assunti 50 allievi con contratto di apprendistato formativo.

Sul territorio, è nato in piena pandemia, ad ottobre 2020, il Sanga-Bar, il Bistrot dell'Inclusione, un'impresa formativa che realizza l’impegno sociale di dare una possibilità lavorativa a ragazzi con disabilità cognitive, moltiplicando i motivi di orgoglio e le ambizioni di un progetto cui ENGIM Veneto tiene il particolar modo. Sanga-Bar rappresenta l’ultimo tassello del progetto “Officina del buono”, laboratorio produttivo inaugurato nel 2019 in sinergia con molte aziende del territorio e con l’impresa sociale “I bambini delle fate”, con l’obiettivo di realizzare prodotti da forno dolci e salati destinati proprio al bistrot.

 

Leggi il comunicato stampa

 

 

AllegatoDimensione
Icona del PDF Scarica l'invito376.23 KB

Share this post