fbpx SCUOLA: Un terreno per laboratorio al corso Operatore Agricolo di ENGIM Vicenza | ENGIM Veneto corso di operatore agricolo sede di Vicenza
corso operatore agricolo ENGIM Veneto Vicenza

SCUOLA: Un terreno per laboratorio al corso Operatore Agricolo di ENGIM Vicenza

A scuola di piante erbacee, orticole e legnose in pieno campo e serra. Dal prossimo anno scolastico sarà possibile, per i ragazzi che escono dalle medie, scegliere il nuovissimo percorso formativo green per “operatore agricolo” che Engim Veneto propone nella sede di Vicenza.

Un grande prato verde, dove nascono speranze che, in questo caso, sono i frutti della terra: piante erbacee, orticole e legnose che i ragazzi del nuovo corso di "Operatore agricolo" di Engim Veneto nella sede di Vicenza potranno coltivare direttamente a scuola. Un appezzamento di terreno ampio 2.350 metri quadrati, che il Comune ha messo gratuitamente a disposizione del nuovo percorso formativo dal volto "green" che si rivolgerà ai ragazzi e alle ragazze che escono dalle scuole medie.

Il terreno destinato a scopi didattici diventerà un laboratorio all'aria aperta per acquisire competenze pratiche lungo un percorso che può essere triennale, per la qualifica professionale, quadriennale per conseguire il diploma professionale e di cinque anni per chi deciderà di proseguire con un anno di specializzazione superiore IFTS e formerà delle figure professionali destinate a lavorare nell'ambito della florovivaismo, della frutticoltura e della cura del verde. Grazie alla possibilità di avere a disposizione il campo, gli studenti impareranno a coltivare un piccolo frutteto (con meli e ciliegi), cereali, verdure, oltre che piante aromatiche e fiori, con particolare attenzione alla stagionalità dei prodotti.

«In un periodo in cui le professioni green vengono riscoperte e valorizzate - ha detto l'assessore al patrimonio del Comune di Vicenza Roberta Albiero - abbiamo accolto con entusiasmo la richiesta di Engim Veneto. I ragazzi potranno cimentarsi nelle diverse coltivazioni, facendo nascere in un laboratorio a cielo aperto un vero giardino botanico nel cuore della città». Uno dei possibili sviluppi potrebbe riguardare la nascita di un'impresa didattica per la vendita dei prodotti della terra. «Questo ci permetterebbe di inserirci ancora di più nel quartiere», hanno sottolineato i referenti della scuola.
L'iniziativa va ad aggiungersi al progetto con cui Comune ed Engim Veneto collaborano nel recupero di monumenti, in cui operano gli studenti della scuola di restauro.

Categorie: 
Corsi

Share this post